14/11/2016

BIWA 2016: premiato il “Rito 2015” della Cantina Zucchi

Anche un Lambrusco nella Top 50 “Best Italian Wine Awards”, la classifica dei 50 migliori vini italiani ideata dal sommelier Luca Gardini e dal critico enogastronomico Andrea Grignaffini.

La manifestazione, giunta alla quinta edizione, ha siglato quest’anno la partnership con The Winesider, innovativa piattaforma che punta a fornire un rigoroso servizio per la gestione della cantina e l’approvvigionamento del vino dei migliori ristoranti italiani.

E proprio questa edizione ha visto la partecipazione di quattro nuovi giurati che vanno ad aggiungersi alla giuria internazionale: Luciano Ferraro, caporedattore del Corriere della Sera, Kenichi Ohashi, Master of Wine giapponese, Amaya Cervera, fondatrice del sito internet spanishwinelover.com e wine journalist e Marco Tonelli, esperto giornalista enogastronomico. I nuovi giudici vanno ad affiancare i collaudati Tim Atkin, Wine Writer e Master of Wine con 25 anni di esperienza, Christy Canterbury giornalista, formatrice e Master of Wine degli Stati Uniti, Daniele Cernilli, giornalista enogastronomico fra gli artefici del Gambero Rosso, Antonio Paolini, esperto critico enogastronomico e degustatore, firma di alcune fra le maggiori testate di settore e curatore di numerose guide e Pier Bergonzi, vice direttore de La Gazzetta dello Sport, Sommelier e fondatore della rubrica “Gazza Golosa”.

Una giuria di eccezione insomma che quest’anno ha premiato, tra i 50 migliori vini italiani, il “Rito 2015” Lambrusco di Sorbara della Cantina Zucchi di San Prospero. Un prestigioso riconoscimento che si va ad aggiungere ai Tre Bicchieri già assegnati all’etichetta dalla guida Vini d’Italia del Gambero Rosso.

biwa