26/04/2017

Lambrusco “bruciato” dalle gelate primaverili

Ingenti danni nel Modenese per le gelate tardive. Molta preoccupazione da parte dei produttori, le associazioni di categoria chiederanno lo stato di calamità.

Dopo le grandine della scorsa settimana, i vigneti sono nuovamente in ginocchio a causa delle ultime gelate primaverili. Le temperature notturne, scese sotto lo zero, hanno colpito le zone dei Lambruschi DOC modenesi causando allessature alle piante.

Cristiano Fini, presidente della Cia di Modena, ha spiegato che per quantificare esattamente le perdite saranno necessari alcuni giorni e che le aree più colpite dalle gelate sono Castelnuovo Rangone, la zona sud di Modena, Carpi, Campogalliano, Castelfranco Emilia e Sorbara. “Chiederemo che venga delimitata l’area toccata dalle gelate notturne – ha detto Fini – per renderci conto dell’impatto economico negativo che ha causato.”

E mentre Coldiretti stima che a livello nazionale i danni non saranno inferiori ai 100 milioni di euro, Eugenia Bergamaschi, presidente di Confagricoltura Modena, ha assicurato che richiederanno l’intervento del Governo.

IMG 9926