02/11/2015

Una pioggia di riconoscimenti per la Cleto Chiarli

L'azienda vitivinicola Cleto Chiarli, aderente al Consorzio Tutela del Lambrusco di Modena, oltre al riconoscimento di eccellenza sulla Guida Vitae AIS, è stata selezionata tra le 22 aziende italiane che hanno ricevuto una speciale menzione per i “vini che hanno contribuito a imprimere una svolta produttiva al territorio di origine, che rappresentano modelli di riferimento di indiscusso valore nella rispettiva zona, o che hanno strappato all’oblio e riportato all’attenzione del settore vitigni dimenticati”.

Le premiazioni saranno a Milano il prossimo 13 novembre. 

L'azienda è stata inoltre inserita nella prestigiosa Guida Vignaioli e Vini d’Italia, edita da Corriere della Sera, a cura di Luciano Ferraro e Luca Gardini.

Non dimentichiamo gli altri premi e gli ottimi punteggi ottenuti dai vini Cleto Chiarli: su Slow Wine, la guida ai vini di Slow Food, a Cleto Chiarli è attribuita "la bottiglia". Lambrusco del Fondatore e Vigneto Cialdini hanno ricevuto il riconoscimento "vino quotidiano", per l'ottimo rapporto qualità/prezzo. 

Sulla guida della FIS Bibenda, Vecchia Modena Premium ha ottenuto il massimo punteggio dei "5 grappoli"; mentre L'Espresso assegna 16.5/20 punti a Lambrusco del Fondatore e a Vigneto Cialdini.

chiarli