27/07/2018

Jefta: via i dazi del 15% sul vino

L’Unione Europea ha firmato con il Giappone, l’accordo potrebbe entrare in vigore nel 2019.

Il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker, il presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk e il premier giapponese Shinzo Abe hanno siglato il Jefta.

L’accordo di libero scambio tra l’UE e il Giappone, se approvato, entrerà in vigore nel 2019 aprendo a grandi opportunità. Per Agrinsieme, il coordinamento che rappresenta le aziende e le cooperative di Cia, Confagricoltura, Copagri e Alleanza delle cooperative agroalimentari, “il Giappone è il quarto mercato in ordine di grandezza per le esportazioni agricole comunitarie e il sesto maggior partner commerciale dell’Italia al di fuori dell’Unione Europea. Il Paese si presenta come un mercato ricco, caratterizzato da consumatori molto esigenti, continuamente alla ricerca di prodotti di nicchia e di assoluta qualità. Finora hanno mostrato un grande interesse nei confronti dell’eccellenza del Made in Italy agroalimentare.

Tra i prodotti più esportati dall’Italia c’è anche il vino che, con il recente accordo, potrebbe vedere eliminato l’attuale dazio del 15%.

Il  Jefta riconoscerà oltre duecento indicazioni geografiche europee indicate dagli Stati membri, di cui 45 italiane. Tra queste anche 26 vini, tra cui il Lambrusco di Sorbara e il Lambrusco Grasparossa di Castelvetro.

Jefta 760