14/12/2016

Lambrusco contraffatto: i Consorzi prendono provvedimenti

Il Lambrusco contraffatto arriva in Ucraina: i Consorzi di tutela e promozione del Lambrusco di Modena e Reggio Emilia dispongono le azioni di tutela legale per proteggere il marchio registrato nel 2011.

Il Lambrusco sta diventando il vino più contraffatto al mondo. Questo lo sfogo che Giovanni Giacobazzi, presidente del gruppo omonimo, affida a Facebook dopo un viaggio in Ucraina per incontrare un cliente. “Mi fa: sai, il lambrusco ormai lo fanno anche qui. Gli ho risposto: sì, ma è finto e pessimo. E lui: sarà finto, però costa meno della metà.” Così Giacobazzi spiega il problema della contraffazione del marchio Lambrusco, associato all’estero a vini artificiali realizzati con aromi, zucchero e anidride carbonica per renderli frizzanti.

Un problema che i Consorzi di tutela e promozione del Lambrusco di Modena e Reggio Emilia hanno preso seriamente, disponendo azioni di tutela legale per difendere il marchio “Lambrusco” che in Ucraina è stato registrato il 17 settembre 2011.

vino tagliato