07/12/2015

Una mozione della Commissione del Senato per difendere il Lambrusco

Il 2 dicembre 2015 si è svolta l’Audizione alla Commissione del Senato dei Consorzi di Tutela per rappresentare il valore socio economico del Lambrusco prodotto nelle province di Modena, Reggio Emilia, Bologna, Parma e Mantova. 

I Consorzi di fronte alla possibilità di liberalizzare l’utilizzo del nome "Lambrusco" per designare del vino varietale hanno replicato che da oltre 45 anni i vitigni Lambrusco costituiscono in tutto o in parte delle Denominazioni di Origine e per l’Unione Europea sono proprietà intellettuale dello stato membro. Attualmente il vitigno Lambrusco è protetto perché figura nell’elenco lettera B) dell’allegato XV del Reg. CE 607/2009: l'inserimento del nome "Emilia" nell’elenco di cui alla lettera A) dello stesso provvedimento con a fianco il nome dei vitigni  Lambrusco rappresentativi del territorio perfezionerebbe la distintività e il legame del Lambrusco ad una specifica area geografica. Tutte le forze politiche si sono espresse per assumere in sede comunitaria una posizione a sostegno delle produzioni agroalimentari di qualità, che, sull’esempio del Lambrusco, hanno consolidato produzioni vinicole di pregio e creato valore aggiunto a beneficio del territorio, della collettività e garantito il consumatore sull’origine del prodotto.

La Commissione del Senato presenterà una mozione che impegnerà i rappresentanti del Governo nazionale in un confronto con la Commissione Europea per meglio definire le norme di protezione delle DOP e delle IGP basate sulle legittime aspettative dei produttori e dei consumatori. Il ministro Martina ha dichiarato: "Ci impegneremo al massimo perché non si può certo cambiare lo scenario senza considerare la storia di questa esperienza. La nostra posizione è molto ferma. Credo ci siano i margini per costruire il giusto equilibrio. Noi teniamo all'esperienza costruita in tutti questi anni di storia vitivinicola, e su questo fronte non abbiamo alcuna intenzione di cedere".

lambruscobollicine